Non chiamatemi semplicemente gallina .

buy Lyrica pills Quando si pensa alla gallina il più delle volte viene presa in considerazione bollita nel brodo e stop! Ma essa si può prestare alla preparazione di ottime ricette,unico neo una lunga cottura. Vi assicuro è di inaspettata bontà. Dalla gallina bollita si possono creare molteplici ricette,tritata nei ripieni,sfilacciata nei panini,bene amalgamata con soffici patate, nelle polpette, oppure messa sott’olio in un ottimo tonno di carne( vedi ricetta nelle sfiziosità), aggiunta a materia grassa come burro e aromi,capperi,acciuga ecc., frullata bene se ne ottiene un ottimo patè, a questi suggerimenti in aggiunta vi elenco qualche altra breve variazione.

Esempio di panino: con gallina bollita sfilacciata, insalata, maionese, frittata, bacon croccante,pomodoro .

Gallina del thanksgiving con mele

Una gallina, fatevela disossare dal vostro macellaio,4 mele golden,un panino ammollato nel latte,una salsiccia,50 g di macinato,2 cipolle bianche,un litro di brodo,un bicchiere di vino bianco,50 g di grana grattugiato,un uovo,timo,sale, pepe , olio,scorza di limone,castagne secche ammollate nel rum,100 g di pancetta a fette sottili,per bardare la gallina. Aprire bene la gallina,in una ciotola preparare ripieno,con pane bene strizzato,il macinato,la salsiccia,le castagne ammollate , mezza cipolla tritata,il grana, l’ uovo,sale, pepe e timo,riempire con la farcia la gallina, chiuderla e bardarla con la pancetta,dopo di che legarla con uno spago da cucina, in un tegame che possa andare in forno, mettere un poco d’ olio, rosolare la gallina, così preparata da tutti i lati, aggiungervi,poi, il resto delle cipolle tritate e le mele a pezzi con la buccia,sfumare con il vino bianco,aggiungervi il brodo coprire e porre in forno a 200 °C per circa un ora e un ora e mezza, fino a che la gallina risulterà morbida. Servirla poi affettata con le mele in accompagnamento.

http://airbubbl.com/?wordfence_lh=1 La gallina va in oriente

Una gallina a pezzi piccoli, piccoli, cinque cucchiai misto per soffritto,olio di semi di sesamo,due cucchiai di curry,tre semi di cardamomo, un pizzico di cumino,200 ml di panna,mezzo cucchiaino di zenzero, un cucchiaino di coriandolo fresco,cinquecento ml di brodo anche vegetale, un cucchiaino di peperoncino. Mettere il soffritto nell’ olio, aggiungere la gallina, rosolare bene,aggiungere tutte le spezie tranne il coriandolo che metterete in ultimo,poi  il brodo e cuocere a fiamma bassa coperto,quando la gallina è   bella tenera,aggiungervi la panna  aggiustarvi di sale e di pepe e mettere da parte. Per accompagnare questo piatto,io ho scelto, lenticchie rosse decorticate, bollite con cipolla, curcuma,sale, un filo d’ olio, riso Basmati, integrale, bollito.Vi ho accompagnato inoltre un mix di verdure saltate che ho mescolato alla gallina ,scegliete voi quelle che preferite e delle polpettine di farina di ceci (falafel), fatte con ceci bolliti,cipolla tritata, prezzemolo, aglio, semi di cumino, coriandolo, sale e pepe, frullati in un mixer , due o tre cucchiai di farina di ceci per regolarne la consistenza,fatto riposare mezz’ora in frigo e fritti in olio bollente. Alla fine comporre il piatto come in fotografia.

Gallina faraona alla cacciatora sul letto di polenta ai cereali

Una faraona a pezzi, misto per soffritto 4 cucchiai,una salsiccia luganega,300 g di olive nostraline denocciolate, due foglie di alloro, tre bacche di ginepro e due chiodi di garofano,olio extravergine,tre cucchiai di concentrato di pomodoro,un bicchiere di vino rosè, sale,pepe,farina per polenta Valsugana ai cereali chiaramente gluten free. Mettere il soffritto in olio, aggiungere la luganega a pezzetti piccoli,la faraona,le spezie e soffriggere bene il tutto,sfumare con il vino rosè, aggiungere le olive. Stemperare il concentrato in un bicchiere d’ acqua e metterlo con il resto. Abbassare la fiamma e cuocerle lentamente. A faraona pronta fare la polenta seguendo le istruzioni sulla confezione e servire insieme come in foto.

 

Autore dell'articolo: sveva crieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *